Pubblicità

 

 

 

 

Cultura e Spettacolo

29/03/2013

Psicologia Pratica

Misurate il vostro sentimento di cittadinanza: cittadini o sudditi!!


Articolo e foto di: Enzo Spaltro



Psicologia Pratica: CLIMA 164


In ogni numero PeL pubblica un questionario che tende a misurare il clima dove la gente vive: in casa, al lavoro o nella società. Si tratta di questionari già provati, ognuno contrassegnato da un numero per un più facile riconoscimento.


UPric (Task force di ricerca di Università delle Persone) Vincenzo Fanari, Greta Panini, Patrizia Rodella, Enzo Spaltro

Il problema della cittadinanza è rappresentato dal fatto di sentirsi al centro od alla periferia del luogo dove si vive. Se uno si sente al centro, vive gradevolmente perché sta al centro dell’attenzione ed a proprio agio perché gli altri si interessano a lui. Se invece si sente alla periferia, soffre di essere escluso e perde la sensazione di essere qualcuno perché gli sembra di non contare niente nel posto dove vive.


Se uno si sente al centro pensa di avere dei diritti e non solo dei doveri. Se invece si sente alla periferia, gli pare che ha solo doveri e nessun diritto. Se si vive in una città, uno si sente cittadino se il proprio posto nella sua città ce lo ha chiaro e può esercitare i suoi diritti ed i suoi doveri di cittadino. Se invece non ha chiaro il suo posto nella città in cui vive non può pretendere niente e si riduce a sentirsi un suddito, cioè qualcuno senza potere e senza diritto di essere rispettato e riconosciuto. Se uno si sente al centro e quindi si considera cittadino è segno che gli viene riconosciuto uno spazio ed un suo diritto e dovere dì benessere.

Se invece si sente alla periferia si sente un suddito e quindi senza uno spazio proprio e senza un posto chiaro per avere il diritto ed il dovere di stare bene nella sua comunità. La domanda che questo questionario pone a tutti voi è quindi la seguente: come vi sentite adesso? Cittadino o suddito?


Rispondete ad ognuna delle seguenti domande, con un valore da 0 a 7, non saltate nessuna domanda e considerate che:
0 significa il minimo possibile, 1 pochissimo, 2 poco, 3 piuttosto poco, 4 piuttosto tanto, 5 tanto, 6 tantissimo e 7 il massimo possibile.


Oppure scaricate il test in formato .pdf »


  LE DOMANDE

0

1

2

3

4

5

6

7

1. quanto credete di contare nel posto dove vivete?                
2. quanto credete di contare nella vostra città?                
3. quanto credete di contare a casa vostra?                
4. quanto credete di contare in un ufficio postale?                
5. quanto tempo dedicate al divertimento?                
6. quanto vi sentite sicuro quando prendete il treno?                
7. quanto riuscite a parlare dei vostri fatti personali?                
8. quanto vi sentite obbediente e disciplinato/a?                
9. quanto vi sentite fedele e leale?                
10. quanto vi sentite partecipativo e sociale?                
11. quanto sentite di contare se guardate la televisione?                
12. quanto sentite di contare se parlate con qualcuno?                
13. quanto credete di contare se leggete un giornale?                
14. quanto credete di contare se parlate al telefono?                
15. quanto riuscite ad esprimervi quando discutete?                
16. quanto riuscite a dare consigli agli altri?                
17. quanto riuscite ad aiutare gli altri ad esprimersi?                
18. quanto sentite di contare quando siete in vacanza?                
19. quanto vi sentite diplomatico, mediatore e pacifico?                
20. quanti interessi sentite di avere nella vostra vita?                



0 ← SUDDITI → 40 41 ← VARIABILITÀ → 100 101 ← CITTADINI → 160


Riproduzione vietata, tutti i diritti riservati Università delle Persone - Rivista Psicologia & Lavoro

 

 

 

giugno 2017


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Respiro aria giornalistica fin da quando…sono nato. Faccio infatti parte di una famiglia giornalistica d’altri tempi papà Rino tra i fondatori di “Stadio“ (che poi lo zio Adalberto ha diretto) e mamma Annaluisa impiegata ai dimafoni (giovani lettori curiosi eh? Dopo ve lo spiego) hanno... (...segue +)

Focus

Internazionale

I media multiculturali in italia

I media multiculturali in Italia sono un fenomeno non tanto recente...

...leggi »

Turismo

Finestre con Presepe

Giunta all’Ottava edizione Borgopresepe merita senz'altro una visita meglio al tramonto a Fiorenzuola...

...leggi »

Pubblicisti

L'Ordine dei Giornalisti è entrato a pieno titolo nella formazione delle professioni vigilate

Maurizio D'Errico...

...leggi »

Società

Romagna mia…

Ebbene si lo confesso! Adoro il “liscio” e il ricordo di balere e discoteche...

...leggi »

Formazione

Firmato il protocollo di intesa tra Unaga e SINU

Il 2 dicembre Unaga insieme a SINU (Società...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK