Pubblicità

 

 

 

 

Sport e auto

20/06/2019

MIZUNO BEACH VOLLEY MARATHON 2019: tra sport, musica e divertimento

Giugno 1996. 100 le squadre iscritte alla prima edizione di un torneo che è, oggi, considerato unico al mondo nel suo genere. A 23 anni di distanza, lo scorso maggio, si è toccata quota 2.748 team. 
«Sono numeri che alimentano il nostro entusiasmo: l’obiettivo è quello di continuare a migliorare la qualità dell’evento per garantire alle persone sempre maggior coinvolgimento – ha dichiarato Enzo Chinellato, AD di Raduni Sportivi, il tour operator che si occupa dell’intera organizzazione – Vogliamo che i partecipanti e tutto il pubblico vivano un’esperienza unica, non solo dal punto di vista dello spettacolo sportivo ma, più in generale, del divertimento durante tutto il loro soggiorno, in sinergia con i nostri sponsor e con le realtà locali».

Tanti i grandi nomi dello sport che negli anni hanno calpestato la sabbia della Mizuno Beach Volley Marathon, sia in veste di partecipanti che di ospiti: dallo “zar” della nazionale italiana Ivan Zaytsev all’azzurro del volley Filippo Lanza, dall’iconica pallavolista Maurizia Cacciatori ad Alex Ranghieri, olimpionico del beach volley a Rio 2016. E ancora: la leggendaria nuotatrice Federica Pellegrini, la schermitrice paralimpica Beatrice “Bebe” Vio, la campionessa di pattinaggio Valentina Marchei e l’ex pallanuotista Amaurys Perez, protagonista di “Ballando con le stelle” e dell’“Isola dei Famosi”. Tanta la curiosità su chi arriverà quest’anno a Bibione.

A fare da padrone; il beach volley che, alla Mizuno Beach Volley Marathon, è vissuto da sempre con forte spirito aggregante e democratico insieme  ai grandi campioni e alle migliaia di appassionati desiderosi di vivere un weekend immersivo tra sport e musica, e di spartirsi il montepremi complessivo che quest’anno raggiunge i 68.000 euro.

Sui 250 campi allestiti per l’occasione, si sono giocati  in tre giorni migliaia di partite nelle diverse categorie di gioco 2x2 maschile e femminile, 3x3 maschile e femminile, e 4x4 misto. Insomma, un torneo must-play per i giocatori di tutto il mondo.


 

 

 

novembre 2021


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Società

La vera rivoluzione che ha cambiato il mondo

Un pensiero comune e condiviso credo da tutti...

...leggi »

Ambiente

Il piano regionale sulla qualità dell'aria

Il Piano integrato sulla qualità dell’aria recentemente adottato dalla Regione...

...leggi »

Formazione

Ruolo e responsabilità del giornalista nel promuovere la lotta allo spreco attraverso le nuove tecnologie e la meccanizzazione nell'agroalimentare

...

...leggi »

Rododentro

Equo compenso

Il 18 gennaio di quest’anno è entrata in vigore la legge sull’equo compenso nel...

...leggi »

Medicina

A Palermo un centro trapianti di livello internazionale

Orgoglio della Sicilia l’Istituto Mediterraneo per i Trapianti...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK