Pubblicità

 

 

 

 

Turismo

27/08/2021

UNDISCOVERED ITALY TOURS: Alla scoperta della Calabria

Si è confermato un successo l’educational tour svoltosi in Calabria

sotto il format Undiscovered Italy Tours. Dal 19 al  22 luglio una selezione

di travel blogger e giornalisti specializzati, hanno visitato luoghi e location destinati

alla celebrazione di matrimoni o eventi più spettacolari e caratteristici

della provincia di Catanzaro, incontrando le eccellenze locali del tessile e della filiera food & wine.

Di seguito una panoramica dei luoghi che hanno caratterizzato le tappe del tour.

Borgo del Convento (Petrizzi): monastero del XV secolo adagiato sulle colline dal

mare Ionio. Un iconico pezzo della storia italiana, protetto come patrimonio artistico

e culturale, è un elegante agriturismo e una sorprendente location per matrimoni,

eventi e feste. 

Cantine vinicole Lento (Amato): Nella Tenuta, immersa tra i vigneti, si

organizzano visite guidate, degustazioni, ricevimenti di nozze, convegni, meeting,

cene sociali, incontri di lavoro.

Mulinum (San Floro): azienda agricola nata in Calabria dal sogno di dar vita a una

filiera del grano completa e controllata in ogni passaggio, che parte dalla coltura in

biologico di varietà di semi locali per arrivare alla produzione di farine integrali,

macinate a pietra. Successivamente le farine vengono trasformate in pane secondo

antiche ricette.

Osteria Il Frantoio (Soverato): immersa nel borgo antico di Soverato Superiore,

ubicata nei locali di un antico frantoio finemente restaurato.La cucina

rivisita i piatti della tradizione proponendoli in una chiave contemporanea.

Parco della Biodiversità Mediterranea (Catanzaro): giardino botanico originariamente conosciuto

come parco della Scuola Agraria presenta innumerevoli specie di piante e

arbusti caratteristiche della fascia climatica mediterranea

Ristorante Swing (Soverato): specializzato in pesce, offre cucina moderna con

prodotti tipici del territorio.

Tenuta delle Grazie (Curinga): circondata da uliveti, vanta un’atmosfera calma e

serena, ingentilita dai prati verdi e dalle vegetazione della zona. Il vecchio mulino, il

casale in pietra e l’antico canale d’acqua fanno rivivere agli ospiti le atmosfere del passato.

Museo del Costume (Tiriolo): allestito in un’ala di un elegante edificio costruito

negli anni Trenta. Si propone come centro di ricerca e di studio del patrimonio

etnografico e dell’evoluzione storica dell’abbigliamento popolare calabrese

Museo della Seta (San Floro): allestito nel Castello Caracciolo, custodisce i cimeli

della storia sericola calabrese: costumi d’epoca, damaschi, paramenti sacri damascati,

manufatti in seta greggia contemporanei. Una sezione è dedicata al gelso, al baco da

seta e alle fibre naturali. Un’area è riservata alle tinture naturali mentre un’altra

contiene il laboratorio tessile e l’esposizione del campionario delle tinte.


 
 
 
 
 
 
 




 

 

 

gennaio 2022


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Agroalimentare

Conserve Italia: ritorna alla piena attività lo stabilimento di albinia (GR)

A soli otto mesi...

...leggi »

Sport e auto

Le fatiche e salite di Claudio Chiappucci

Al Baluardo della Cittadella di Modena giovedì 31 marzo...

...leggi »

Società

Sessant'anni di UCSI

Il 3 maggio 1959 si svolse a Roma con la partecipazione di 200...

...leggi »

Cultura e Spettacolo

VIII° Festival Francescano a Bologna. PER-FORZA o PER-DONO?

Il titolo di questo ottavo festival francescano con...

...leggi »

Scienza

Alan Turing. La persecuzione di un genio

Ci sono tre cose che indiscutibilmente sono associate alla...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK