Pubblicità

 

 

 

 

Lavoro

24/01/2014

100 persone assunte nel 2013: Automobili Lamborghini continua a crescere

Il Presidente Winkelmann: “Assumeremo anche nel 2014”


Articolo di: Chiara Sandoni       Foto di: U.S. Lamborghini



Automobili Lamborghini ha appena concluso un altro anno in crescita, caratterizzato da un rafforzamento significativo del numero dei dipendenti. Sono state infatti 100 le assunzioni di specialisti altamente qualificati nel 2013, che hanno portato il totale dei dipendenti a quota 1.029. Negli ultimi tre anni sono state ben 300 le nuove assunzioni di personale con contratto a tempo indeterminato. Confermate nuove assunzioni anche nel 2014.


E’ in aumento la percentuale di occupazione femminile, che vede il 30% degli ingressi dell’ultimo anno rappresentato da donne specializzate, anche in aree tecniche dell’Azienda. E’ cresciuto anche il numero di giovani neo diplomati e neo laureati entrati in azienda grazie al programma di apprendistato offerto da Lamborghini. Il programma include un percorso di formazione che, per tipologia di inquadramento, durata e percentuale di assorbimento, si distingue nel panorama industriale italiano.


Lamborghini ha l’obiettivo strategico di essere sempre più un datore di lavoro attrattivo, sia per il territorio circostante sia per i suoi collaboratori, e lo persegue promuovendo una cultura d’impresa incentrata sulla qualità dei processi, sulla trasparenza e sulla motivazione individuale, al fine di generare valore e di valorizzare l’identità professionale di ciascuno.

Stephan Winkelmann, Presidente e AD di Automobili Lamborghini, afferma: “I nostri collaboratori sono il motore del nostro successo. Crediamo infatti che l’investimento sulla crescita e lo sviluppo dei nostri collaboratori, così come del luogo di lavoro in cui operano ogni giorno, sia un elemento chiave per garantire una continuità di business solida ed etica, incentrata sull’eccellenza e sul miglioramento continuo. Fondiamo la nostra strategia di crescita sostenibile su una precisa responsabilità etica, con attenzione costante al nostro business, alla società e all’ambiente in cui viviamo e con l’obiettivo di creare valore nel tempo.”


L’attenzione costante ai propri dipendenti e alle loro famiglie si trasforma in molteplici attività ed iniziative volte a favorire l’equilibrio tra vita privata e professionale, tra cui un articolato programma di coinvolgimento incentrato su formazione, persone, benessere ed ambiente.
“Il nostro programma è volto al miglioramento della qualità della vita dei nostri collaboratori, sia sul luogo di lavoro, sia al di fuori di esso. È un programma in continua crescita ed evoluzione anche grazie al contributo attivo dei nostri dipendenti” - afferma Umberto Tossini, Direttore Risorse Umane e Organizzazione. “Attraverso l’analisi di clima interna monitoriamo annualmente il grado di soddisfazione dei nostri dipendenti che mostra, negli ultimi anni, un costante trend di crescita. Per noi sono fondamentali il loro coinvolgimento e il loro benessere lavorativo e personale: la passione che contraddistingue i nostri dipendenti è un elemento chiave per il raggiungimento dei nostri obiettivi.”


Oltre che per le importanti certificazioni ambientali ed energetiche, Automobili Lamborghini investe costantemente sulla salute e la sicurezza sul luogo di lavoro. Grazie alla partnership con l’Unità Operativa di Medicina del Lavoro dell’Università di Bologna e del Policlinico Sant’Orsola Malpighi, Lamborghini ha compiuto studi e applicazioni della corretta ergonomia delle postazioni, ha introdotto nuove tecnologie di prevenzione e analisi dei rischi, diffondendo così una vera e propria cultura aziendale della sicurezza, con una conseguente riduzione del tasso di infortuni.
Un altro punto di forza di Lamborghini è il modello inclusivo su cui si fondano le relazioni sindacali, basato sul dialogo continuo e sulla partecipazione attiva in ambiti chiave della vita aziendale.

Importanti sono inoltre le collaborazioni con le Scuole e le Università del territorio, tra cui l’Università di Bologna, Alma Graduate School, Università di Modena e Reggio Emilia, con l’obiettivo di rafforzare sempre più il legame tra istruzione e impresa.

 

 

 

novembre 2017


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Turismo

Una rievocazione storica: la colonna della Direttissima

Promossa da ABC (Appennino Bene Culturale) e organizzata in...

...leggi »

Rododentro

(IN)giustizia italiana

Giornalista di 79 anni condannato per diffamazione incarcerato Non è certamente il primo non...

...leggi »

Agroalimentare

Parliamo di ortofrutta

Si ritorna a parlare di rivedere la dimensione minima che deve avere un’Organizzazione...

...leggi »

Economia

L′importanza del business, l′importanza delle idee

Se cerchiamo su Internet alla parola business viene data questa...

...leggi »

Società

Il grande papa Francesco ha benedetto Nicola e Follia

Lo sognavamo ma non ci abbiamo creduto...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK