Pubblicità

 

 

 

 

Sport e auto

28/10/2014

Lamborghini è l'azienda più desiderata dai neolaureati italiani


Articolo di: Clara Magnanini



Automobili Lamborghini, l’azienda di supersportive di lusso con sede a Sant’Agata Bolognese, si è classificata al 1° posto delle aziende più desiderate dai laureati italiani, superando sia aziende automotive sia aziende operanti in altri settori, come Vodafone e Ferrari, al secondo e terzo posto. È quanto è emerso dall’Employer of Choice Survey 2013, indagine promossa dalla Fondazione Emblema sui neolaureati e laureandi dei principali atenei italiani.


Tra le principali motivazioni che hanno orientato gli studenti a scegliere Automobili Lamborghini come “Best Employer of Choice” vi sono state la possibilità di sviluppo professionale, l’ambiente di lavoro eccellente e la notorietà del brand. “Lavorare in Lamborghini significa contribuire alla creazione di un prodotto di eccellenza che tutto il mondo ci invidia in un contesto di elevatissima professionalità e passione. Questo primato si pone come ulteriore tassello dell’obiettivo strategico di Lamborghini di diventare un datore di lavoro sempre più attrattivo.

I giovani rappresentano un importante investimento per il nostro futuro, ed è proprio per questo che riteniamo fondamentale sia collaborare attivamente con Scuole e Università, da cui attingere e selezionare i migliori talenti, sia garantire ai giovani assunti percorsi di sviluppo innovativi” ha dichiarato Umberto Tossini, Direttore Risorse Umane e Organizzazione. Quest’ultimo riconoscimento è frutto, anche, di un lavoro avviato nell’ultimo anno che ha visto Lamborghini protagonista di una particolare attenzione alle politiche di sviluppo dei giovani. L’Azienda ha avviato numerose partnership ed eventi con le più importanti università italiane, quali la partecipazione a Career Day e testimonianze aziendali.


Inoltre nell’ambito dello sviluppo e del mantenimento delle competenze professionali, Automobili Lamborghini è da sempre legata al territorio dove opera, attraverso collaborazioni di lunga data con le scuole e istituti del territorio. Tutto ciò si traduce in un impegno concreto nella creazione di sbocchi occupazionali per i giovani diplomati e laureati, che ha visto negli ultimi 3 anni circa 300 assunti. Per quanto riguarda le politiche di gestione e sviluppo delle proprie risorse, Lamborghini pone particolare attenzione ai giovani collaboratori attraverso prassi retributive più favorevoli rispetto allo schema normativo nazionale, come così pure anche la creazione di percorsi formativi e di sviluppo delle competenze. Al “Best Employer of Choice 2013” si aggiungono la recente certificazione “Top Employer Italia 2014”, assegnata dal Top Employers Institute a Lamborghini il 18 febbraio scorso, in quanto impresa dall’eccellente ambiente di lavoro e dalle avanzate politiche di gestione delle risorse umane, e il premio “Impresa Etica”, conferito sempre a febbraio dalla commissione del “Congresso Annuale in tema di Responsabilità da Reato degli Enti”.


 

 

Tags:

lamborghini - auto

 

settembre 2017


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Agroalimentare

L’agricoltura cambia volto

C’era una volta l’agricoltura Quella con gli agricoltori con la zappa e con...

...leggi »

Internazionale

I media multiculturali in italia

I media multiculturali in Italia sono un fenomeno non tanto recente...

...leggi »

Ambiente

Qualità dell'aria. Consorzio Ecogas: I gas per auto soluzione strategica

pp1 {margin: 00px 00px 60px 00px;...

...leggi »

Lavoro

Ristrutturare l’impresa. Una questione di mezzi o di pensiero?

“Qui si deve cambiare rotta…”; “ Devo...

...leggi »

Cultura e Spettacolo

Una notte bianca tutta da ridere

All’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello è andata in scena “Una...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK