Pubblicità

 

 

 

 

Agroalimentare

15/06/2014

I vini Gaggioli premiati alla XIII selezione del sindaco


Articolo di: Matteo Franzoni



Un grande riconoscimento è stato tributato ai vini dell’Azienda Agricola Gaggioli di Zola Predosa (BO) in occasione del XIII Concorso Enologico Internazionale “La Selezione del Sindaco”: entrambi i prodotti presentati dall’Azienda sono stati infatti premiati, e in particolare:

  • Il Colli Bolognesi Pignoletto Superiore D.O.C. 2013 ha vinto la Medaglia d’Oro;
  • Il Colli Bolognesi Pignoletto Frizzante D.O.C. 2013 ha vinto la Medaglia d’Argento.

Giunto quest’anno alla XIII edizione, con la presenza di mille Aziende partecipanti, il Concorso Enologico Internazionale “La Selezione del Sindaco” è organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino e da RECEVIN (la Rete Europea delle Città del Vino). La premiazione si svolgerà in Campidoglio, a Roma, il 9 luglio prossimo, alla presenza dei Sindaci delle città premiate.


Nata nel 1972, l’Azienda Agricola Giaggioli dispone di 22 ettari di vigneto specializzato disposto sulle alture argillose a formare una specie di anfiteatro naturale, splendidamente vocato per produrre i gioielli enologici dei Colli Bolognesi, Pignoletto in primis. “Mi sono innamorato di questo podere alcuni decenni fa – ricorda Carlo Gaggioli, il titolare “Allora facevo il veterinario, e per me il vino rappresentava una sfida: a quei tempi, nonostante le uve bellissime, in zona si beveva un vino agro e torbido. Ho capito che soltanto una tecnologia adeguata avrebbe potuto preservare e valorizzare quanto di buono si faceva in campagna”.


Oggi che rappresenta una delle realtà enologiche d’eccellenza del suo territorio, la famiglia Gaggioli si è dotata anche di un moderno agriturismo, il “Borgo delle Vigne”, seguito personalmente da Maria Letizia, figlia di Carlo. L’agriturismo “Borgo delle Vigne” è dotato di 5 camere matrimoniali (di cui una attrezzata per persone disabili) e di 2 camere singole, tutte ovviamente con servizi. Il ristorante dell’agriturismo dispone di 50 coperti interni, su due ampie sale, e di 50 esterni.

 

 

 

gennaio 2020


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Rododentro

Equo compenso

Il 18 gennaio di quest’anno è entrata in vigore la legge sull’equo compenso nel...

...leggi »

Agroalimentare

La lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP

    Riconosciuta IGP - Indicazione Geografica Protetta - con Reg...

...leggi »

Ambiente

Un investimento sicuro?

Per decenni la casa ha costituito in assoluto l’investimento preferito degli italiani...

...leggi »

Pubblicisti

L'Ordine dei Giornalisti è entrato a pieno titolo nella formazione delle professioni vigilate

Maurizio D'Errico...

...leggi »

Lavoro

Le nuove cariche del Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia Romagna

È il giornalista professionista Giovanni Rossi il nuovo...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK