Pubblicità

 

 

 

 

Ambiente

07/10/2016

Smog: Emilia romagna, partono le limitazioni alla circolazione

Il Consorzio Ecogas: “Via libera per i veicoli a GPL, metano, ibridi ed elettrici”


Articolo e foto di: Monica Dall’Olio



Dal 1° ottobre e fino al 31 marzo 2017 sono in vigore in Emilia Romagna le misure di limitazione alla circolazione previste dal “Piano aria integrato regionale” per ridurre lo smog.

Le modalità dello stop agli autoveicoli e motocicli sono definite dalle ordinanze dei sindaci dei 30 Comuni interessati, ma in generale le limitazioni al traffico sono previste per i veicoli a benzina fino all´euro 1, i diesel fino all’euro 3 e i ciclomotori euro 0, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e nelle domeniche ecologiche (previste la prima domenica di ogni mese, tranne a gennaio quando si terrà la seconda). 

Il Consorzio Ecogas, che riunisce gli operatori dei settori GPL e metano per auto, ricorda che i veicoli a GPL, metano, ibridi ed elettrici non sono sottoposti a limitazioni della circolazione.

La Regione ha comunicato che al momento sono 16 i Comuni nei quali sono state emanate le ordinanze e fissata al 2 ottobre la prima domenica ecologica - Modena, Ferrara, Rimini, Riccione, Ravenna, Reggio Emilia, Piacenza, Forlì e nel bolognese, oltre al capoluogo, Argelato, Castelmaggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio e San Lazzaro di Savena – ai quali si è già aggiunta anche Parma.

Nelle ordinanze comunali sono indicate anche misure emergenziali che saranno adottate in caso di picchi di inquinamento, che variano a seconda che si siano registrati 7 giorni consecutivi o 14 giorni consecutivi di superamento del limite.


Consorzio Ecogas (Consorzio Gas Ecologici per Autotrazione) – Rappresentativo del comparto gas autotrazione, GPL e metano, conta circa 1.000 aziende aderenti: costruttori di impianti di conversione a gas, grossisti di materiali, installatori, trasportatori, proprietari e gestori di distributori stradali e depositi.  Nato nel 1992 con l’obiettivo di riunire tutti i comparti del settore e promuoverne lo sviluppo e l’immagine, si occupa di: azioni di tutela sul piano normativo, amministrativo e tecnico-legislativo, rapporti con enti ed istituzioni, difesa dei diritti dell’utenza, assistenza alle aziende, promozione. Il Consorzio Ecogas è referente del Ministero Ambiente per la gestione degli incentivi ICBI e del Ministero Sviluppo Economico per i fondi MSE. 


 

 

 

agosto 2019


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Medicina

Smoke free Class Competition

Il fumo di tabacco è la principale causa di numerose malattie...

...leggi »

Lavoro

In Emilia Romagna oltre il 15 percento delle offerte nazionali di lavoro

Il mercato del lavoro...

...leggi »

Agroalimentare

Rhum agricoli “La Mauny”

Il nome La Mauny deriva da quello di Ferdinand Poulain Conte de...

...leggi »

Cultura e Spettacolo

Il quadro che è una star

Ci sono quadri che da soli possono fare una mostra...

...leggi »

Società

La mediazione per la risoluzione delle controversie civili e commerciali

Il presente contributo si propone la...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK