Pubblicità

 

 

 

 

Economia

13/07/2015

Ripartono le vendite, ma chiudono imprese


Articolo di: Giuseppe Sangiorgi       Foto di: Archivio MediaticaWeb



In crescita del 3 per cento nel primo trimestre. Si riprende il dettaglio specializzato, in flessione iper, super e grandi magazzini. Le imprese attive diminuiscono dello 0,8 per cento. Aumentano le società di capitale.


Segnali di risveglio della domanda interna, le vendite a prezzi correnti aumentano del 3 per cento nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2014 per gli esercizi al dettaglio in sede fissa dell’Emilia-Romagna.

Questa indicazione emerge dall’indagine congiunturale sul commercio al dettaglio realizzata in collaborazione tra Camere di commercio e Unioncamere Emilia-Romagna.


Le tipologie del dettaglio

E’ più forte la ripresa per il dettaglio specializzato non alimentare (+4,2 per cento) e quindi per lo specializzato alimentare (+2,5 per cento), mentre con l’aumento della domanda i consumatori paiono allontanarsi da iper, super e grandi magazzini (-1,0 per cento).


La dimensione delle imprese

Evidente è la relazione negativa rilevata tra l’andamento delle vendite e la dimensione aziendale. La ripresa è stata più ampia (+4,5 per cento) per la piccola distribuzione (da 1 a 5 addetti), ampia (+3,0 per cento) per quella media (da 6 a 19 addetti) e più contenuta (+1,0 per cento) per le imprese di maggiore dimensione (da 20 addetti in su).


Il Registro delle imprese

Più contenuta, prosegue la riduzione della base imprenditoriale. A fine trimestre erano attive 46.886 imprese del dettaglio, lo 0,8 per cento in meno (395 unità) rispetto a un anno prima. La tendenza è negativa, ma sensibilmente più contenuta, a livello nazionale (-0,1 per cento). Grazie anche all’attrattività della normativa delle società a responsabilità limitata, crescono rapidamente le società di capitale (+4,0 per cento) e si riducono le società di persone (-217 unità), sulle quali gravano gli effetti della crisi e della restrizione del credito, cosi come sulle  ditte individuali (-343 unità).


 

 

 

settembre 2017


EDITORIALE

di: Alberto Bortolotti

Qualche tempo fa è finalmente arrivata la risposta alla domanda "a cosa servono i giornalisti a cosa serve il loro Ordine?". L'hanno data in diretta due voci radiofoniche. Sabato 27 maggio sui 97.3 e 97.6 di Radio International il giornalista Leo Vicari (dipendente dell'azienda) si è... (...segue +)

Focus

Rododentro

Minacciati 1.370 giornalisti dal 2006 a oggi

1370 Tanti i giornalisti che dal 2006 a oggi...

...leggi »

Economia

Consistenza delle imprese e relativi flussi nel 1° trimestre 2017 dell’aggregato Romagna – Forlì-Cesena e Rimini

...

...leggi »

Sport e auto

Mo-Tori che scalpitano tra le nebbie di pianura

Nell'anno del proprio cinquantenario Automobili Lamborghini presenta al...

...leggi »

Scienza

Cyber libellule

Sfogliando il vocabolario alla voce “Drone” si legge: Bersaglio radiocomandato per esercitazioni militari Sicuramente...

...leggi »

Cultura e Spettacolo

Il plaustro

“Il plaustro”: vicende e significato di un periodico militante Questo è il titolo del...

...leggi »

SPONSOR

PARTNER

LINK